QUADERNO DI CAMPAGNA: PRINCIPALE REQUISITO DELLA CONDIZIONALITA’

QUADERNO DI CAMPAGNA: PRINCIPALE REQUISITO DELLA CONDIZIONALITA’
Se sei un beneficiario di:
  • PAC
  • PSR
  • OCM
Sei OBBLIGATO al rispetto delle norme della condizionalità in materia di:
  • AMBIENTE
  • BUONE CONDIZIONI AGRONOMICHE E AMBIENTALI DEL TERRENO
  • SALUTE PUBBLICA
  • SALUTE ANIMALE
  • SALUTE DELLE PIANTE
  • BENESSERE DEGLI ANIMALI.
  • SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

 

Si ricorda che sono obbligati al rispetto degli impegni di Condizionalità e indipendentemente dall’importo del premio percepito, tutti gli agricoltori che beneficiano di aiuti diretti (PAC), di pagamenti relativi a programmi di sostegno per la ristrutturazione e la riconversione dei vigneti, di premi annuali per investimenti nello sviluppo di aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste, di pagamenti agro-climatico-ambientali, agricoltura biologica e indennità a favore di zone soggette a vincoli naturali del PSR.

Perché in sostanza la devono rispettare tutti gli agricoltori?

Perché la condizionalità è l’insieme degli atti e delle norme vigenti in materia di ambiente, di buone condizioni agronomiche e ambientali del terreno, di salute pubblica, di salute animale, di salute delle piante e del benesseredegli animali: si tratta di norme che coinvolgono sempre l’imprenditore nello svolgimento della propria attività.
L’impegno al rispetto della condizionalità interessa qualsiasi superficie agricola dell’azienda beneficiaria di aiuti, inclusi i terreni in relazione ai quali non si percepisce alcun aiuto.
Il Registro dei Trattamenti è il documento principale nell’ambito del rispetto della Condizionalità, ed ogni agricoltore è obbligato a compilarlo per ciascuna campagna agraria e per tutte le colture in campo.

Il mancato rispetto della Condizionalità e quindi anche l’assenza del Registro dei Trattamenti determina un’inadempienza grave ed una riduzione fino all’annullamento del premio richiesto o al recupero del premio già percepito.

È obbligatorio che ogni beneficiario che vuole riscuotere il contributo richiesto nell’ambito di PAC, PSR, OCM registri la propria attività (trattamenti, e nei casi previsti anche le operazioni colturali e concimazioni) nel Registro dei trattamenti.
Occorre prestare la massima attenzione nella compilazione del Registro e quindi è consigliabile l’assistenza di esperti, sono infatti sanzionati anche minimi errori dovuti ai dosaggi o alle superfici delle colture non riportate correttamente sul registro. Su questa materia non esiste più la
possibilità di ricorrere, a seguito di controllo, alla giustificazione di “’errore di trascrizione”.

Per maggiori informazioni ed assistenza rivolgersi al nostro Ufficio Tecnico

Leave a Reply

Your email address will not be published.